Test depressione

Aaron T. Beck e il test depressione

Consigliamo di leggere prima le regole per pare il test depressione.

In fondo alla pagina è possibile effettuare il test depressione.

Soffri d’ansia? Fai il test ansia.

La scala della depressione di Beck

Il test depressione proposto, basato sulla scala della depressione di Beck, è composto da 21 domande che permettono di avere una indicazione, da un punto di vista conoscitivo – non diagnostico, se si è affetti da depressione.

Negli ultimi decenni i casi di depressione sono aumentati a tal punto che, secondo le stime dell’OMS, la depressione diventerà la seconda malattia più diffusa a livello globale. Per molto tempo la depressione è stata considerata un disturbo con una prognosi terapeutica relativamente buona, ma negli ultimi decenni la situazione è cambiata. I risultati delle ricerche epidemiologiche hanno dimostrato che la depressione è spesso un disturbo ricorrente con un alto tasso di ricadute che diventa cronica per il 25-30% delle persone colpite. Esiste anche un elevato grado di comorbilità tra la depressione e diversi disturbi di personalità. Inoltre, gli approcci terapeutici farmacologici, cognitivo-comportamentali e psicoterapeutici di breve durata si sono rivelati molto meno efficaci di quanto sperato: Il 50% dei pazienti depressi ha una ricaduta dopo il primo episodio depressivo, il 70% dopo il secondo e il 90% dopo il terzo episodio; il 50% di tutti i pazienti depressi ha una ricaduta dopo qualsiasi forma di psicoterapia di breve, il 20-30% di tutti i pazienti depressi non risponde affatto ai farmaci. Tra coloro che hanno una risposta positiva, un terzo ha una ricaduta entro un anno, il 75% entro cinque anni. Per questi pazienti, le terapie psicoanalitiche a lungo termine o la psicoanalisi possono offrire un’alternativa.

Regole per fare il test depressione

Per eseguire correttamente il test sulla depressione l’utente deve rispondere in modo naturale e spontaneo. Può prendersi tutto il tempo necessario per rispondere alle domande del test: perché il risultato abbia un valore conoscitivo è necessario che la risposta selezionata identifichi il proprio stato d’animo e i propri sentimenti. In questo modo il test depressione fornirà delle indicazioni conoscitive più attendibili.

test depressione

Come valutare i risultati del test depressione

Una volta effettuato il test depressione è possibile ottenere il risultato dello stesso. Di seguito vengono indicati i possibili i risultati del test sulla depressione:

Nessuno stato depressivo

In base alle risposte date l’utente non presenta alcun elemento che indichi la presenza di uno stato depressivo.

Forma di depressione lieve

Se il risultato del test indica una possibile forma di depressione lieve significa che sono presenti alcuni sintomi e che questi possono anche durare per giorni e talvolta interferire con le abituali attività. Il consiglio è di effettuare una diagnosi medica rivolgendosi ad uno specialista; infatti la depressione lieve può causare:

  • irritabilità o rabbia;
  • mancanza di speranza;
  • sensi di colpa e disperazione;
  • disgusto per se stessi;
  • perdita di interesse per le attività che un tempo piacevano;
  • difficoltà di concentrazione sul lavoro;
  • mancanza di motivazione;
  • improvviso disinteresse per la socializzazione;
  • dolori e disturbi apparentemente senza causa diretta;
  • sonnolenza e stanchezza diurna;
  • insonnia;
  • variazioni dell’appetito;
  • variazioni di peso;
  • comportamenti sconsiderati, come l’abuso di alcol e droghe o il gioco d’azzardo.

Se i sintomi persistono per la maggior parte del giorno, in media quattro giorni alla settimana per due anni, è probabile che venga diagnosticato un disturbo depressivo persistente. Questa condizione è nota anche come distimia.

Nonostante le difficoltà di diagnosi, la depressione lieve è la più facile da trattare. Alcuni cambiamenti nello stile di vita possono contribuire ad aumentare i livelli di serotonina nel cervello, che possono aiutare a combattere i sintomi depressivi.

I trattamenti per la depressione lieve includono rimedi alternativi, come l’iperico e gli integratori a base di melatonina. Tuttavia, gli integratori possono interferire con alcuni farmaci.

Forma di depressione moderata

Qualora il test depressione restituisca questo risultato è probabile che i sintomi sopra indicati siano più evidenti ed invalidanti. Per questo motivo, questa forma di depressione è più facile da individuare per lo specialista di salute mentale.

Ai precedenti sintomi si aggiungono:

  • problemi di autostima;
  • riduzione della produttività;
  • sentimenti di inutilità;
  • aumento della sensibilità;
  • preoccupazioni eccessive.

I sintomi di uno stato depressivo moderato sono abbastanza gravi da causare problemi a casa e al lavoro. Si possono riscontrare difficoltà significative anche nella vita sociale.

Possono essere prescritti dei farmaci inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), come la Sertralina (Zoloft) o la Paroxetina (Paxil). Questi farmaci possono richiedere fino a sei settimane per fare effetto. Alla terapia farmacologica può essere associata la terapia cognitivo-comportamentale (CBT). Il ricorso al medico è fortemente consigliato

Forma di depressione grave

Il soggetto affetto da depressione grave dovrebbe ricevere l’aiuto di un medico quanto prima. I sintomi sono gravi e percepibili anche dalle persone che vicine.

Gli episodi hanno una durata di 6 mesi o più e sono molto invalidanti.

Le forme più gravi di depressione possono causare anche:

  • deliri;
  • sensazioni di stupore;
  • allucinazioni;
  • pensieri o comportamenti suicidi.

La depressione grave richiede un trattamento medico rapido. Il medico probabilmente indicherà una terapia farmacologica a base di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e una qualche forma di terapia comportamentale.

Come si fa a sapere se si è depressi: accuratezza del test depressione

Quanto è accurato il test depressione? Sebbene la ricerca scientifica ha dimostrato l’affidabilità dei test depressione, è importante sottolineare che il test depressione non è uno strumento diagnostico.

I risultati del test depressione possono essere un primo passo prezioso per contattare un medico specializzato nel trattare la depressione. Troppo spesso i pazienti non cercano aiuto per paura o vergona o in quanto credono che le loro preoccupazioni non gravi da giustificare un intervento professionale.

Come è diagnosticata la depressione?

Il test sulla depressione può essere un punto di partenza ma i disturbi mentali possono essere diagnosticati solo da un medico specializzato, ponendo domande sui sentimenti e sul comportamento del paziente. Un esame fisico è indispensabile per escludere altre patologie.

L’utente svolge un ruolo importante nell’aiutare il medico a formulare una diagnosi accurata. L’interazione medico paziente è quindi indispensabile.

 



Test depressione


1.Quanto spesso ti senti triste, ti manca la speranza o provi un senso di inutilità?
2.Quanto spesso ti senti in colpa?
3.Hai mai pensato al suicidio?
4.Soffri di insonnia?
5.Come dormi?
6.Quante volte ti capita di svegliarti durante la notte?
7.Come giudichi il tuo lavoro?
8.Come giudichi la tua capacità di linguaggio, di concentrazione e di coordinazione motoria
9.Valuta il tuo stato di agitazione
10.Come giudichi il tuo stato ansioso?
11.Hai qualche sintomo ansioso come palpitazioni, sudorazione, mancanza di fiato?
12.Manifesti sintomi somatici generali, come nosofobia, agorafobia o glossofobia?
13.Hai manifestato un calo del desiderio sessuale?
14.Soffri di ipocondria (paura delle malattie)?
15.Hai perso peso involontariamente?
16.Nel profondo, credo:
17.Quando ti senti male durante la giornata?
18.Ti capita di alterare o negare la realtà (derealizzazione)?
19.Ti senti minacciato?
20.Hai sintomi ossessivi-compulsivi?
21.Ti capita di avere disturbi gastrointestinali associati all’ansia?