Campagna di Prevenzione delle Malattie Prostatiche

Campagna di Prevenzione delle Malattie Prostatiche

 

La prostata è una ghiandola a forma di grappolo d’uva posta al di sotto della vescica e che circonda l’uretra.

La Prostata si trova  al crocevia fra apparato urinario e genitale (nel maschio). Può essere affetta da:

  • Infiammazioni (Prostatiti);
  • Tumori;
  • Ipertrofia Prostatica Benigna  (IPB).

Le patologie della Prostata hanno risvolti su diversi aspetti della quotidianità: dalla difficoltà di minzione alla disfunzione erettile.

Perché è importante misurare il PSA?

Il PSA è una proteina prodotta dalla prostata. Una piccola quantità passa nel sangue. Più la prostata è sana, meno alto sarà il valore del PSA nel sangue.

Attenzione: un alto valore di PSA non è specifico di tumore!!! Il PSA può aumentare in tutte la malattie della ghiandola prostatica!

Il valore del PSA, soprattutto fra i 40 e i 60 anni, ci dà una idea del rischio che la prostata si ammali negli anni a venire: cioè più è basso il PSA totale, più è ridotto il rischio.

Ci dà insomma una idea dello stato di salute della ghiandola prostatica.

Anche qui, attenzione però: non è detto assolutamente che un aumento del valore del PSA sia espressione di una malattia prostatica in atto!

Ci sono cioè molti falsi positivi, cioè soggetti con PSA aumentato, che non hanno alcuna malattia alla prostata.


Come funziona la campagna di prevenzione?

  • In meno di 1 minuto, compila il test (anonimo e gratuito) qui sotto (devi avere il valore del PSA) e inviacelo (ricordati di inserire l’email per ottenere risposta)!
  • Ti comunicheremo lo stato di salute della tua ghiandola prostatica: ti diremo quali esami fare eventualmente per saperne di più e  ti  daremo alcuni consigli di prevenzione !!!!

Devi fare una visita?

Il “Dottorerisponde” ha organizzato  visite urologiche a tariffa agevolata in un Centro  in zona Barona, Milano. Informazioni e prenotazione al  334/3954405.


Età.

Inserire l'email per ottenere risposta

Indicare il valore di PSA

Descrivere eventuale disturbi (es. difficoltà di minzione, disturbi sessuali, ect...)