Scroll to Top
Dieta Nutrizionista

Le Migliori Barrette Proteiche

MIGLIORI BARRETTE PROTEICHE

Le barrette proteiche sono integratori alimentari utilizzati dagli sportivi e da chi desidera perdere massa grassa.  Sono integratori alimentari nel senso che integrano il fabbisogno proteico dello sportivo nel caso in cui l’alimentazione non riesca a raggiungere tale scopo.

Per ricevere una consulenza online gratuita dal nostro Endocrinologo – Nutrizionista, chiedi al nostro specialista  Test Alimentare

Le barrette proteiche migliori sono quelle che contengono almeno 20 gr di proteine ad alto valore biologico ,e addizionate con  sai minerali e vitamine del gruppo B.

In commercio si trovano molti tipi di barrette proteiche, a seconda del tipo di proteine utilizzate. Spesso le barrette proteiche migliori sono fatte con proteine del siero del latte e di caseine.

Si è molto discusso sulla qualità di alcune barrette proteiche in circolazione. Infatti, guardando la lista degli ingredienti troviamo, in alcune barrette, un eccesso di glucosio o fruttosio e la presenza di oli vegetali. E’ vero che spesso questi grassi vegetali non sono idrogenati ma sono comunque derivati da oli tropicali di scarsa qualità.

Zuccheri e grassi vegetali vengono inseriti nella composizione delle barrette proteiche per rendere gustoso il prodotto, avvicinandolo a uno snack tradizionale ma modificando il risultato finale.

Le barrette proteiche non sono da considerare come sostituti del pasto e neppure come snack. Sono state studiate per gli sportivi che desiderano ripristinare il consumo di massa magra al termine di una sessione di allenamento.

Infatti un adulto sedentario ha un bisogno proteico di molto inferiore rispetto ad un atleta. Parliamo di un fabbisogno di 0,75gr/kg di peso corporeo fino 1,5gr/Kg dell’atleta. Le migliori barrette proteiche sono quelle che aiutano, grazie al loro valore nutrizionale e al contenuto di proteine nobili, a contrastare il catabolismo muscolare dopo l’allenamento, senza aumentare eccessivamente l’introduzione di zuccheri, grassi saturi e colesterolo.

Le barrette proteiche sono migliori rispetto alle proteine in polvere non tanto per gli ingredienti, ma per la loro praticità. Spesso è scomodo trasportare barattoli, misurini, shaker. Le barrette proteiche, da questo punto di vista, sono migliori e più duttili.

Che cosa contengono le migliori barrette proteiche?

Sono tutte ricche in amminoacidi a catena ramificata ed altri amminoacidi essenziali. Gli ingredienti  sono proteine del siero (a rapido assorbimento) e proteine caseine (a lento assorbimento): questo garantisce una distribuzione della quota di amminoacidi nel sangue rapido ma che perdura nell’arco di tutta la giornata.

Ricordiamo però che nonostante l’elevato contenuto di proteine (almeno 20gr) le barrette proteiche sono ricche di calorie e non sono utili nei soggetti in sovrappeso o in chi desidera ridurre le grammature dei carboidrati e/o dei grassi. Infatti nonostante almeno i 20 gr richiesti, le barrette proteiche presntano i glucidi come nutrienti quantitativamente più presenti!

Ricordiamo inoltre che un eccesso proteico nella dieta determina un affaticamento dei reni e del fegato ed è quindi bene non abusare. Ricordiamo inoltre che le barrette proteiche migliori non sono snack, non sono sostituti del pasto ma sono dei veri e propri integratori che “integrano” la quantità di proteine, vanno assunte dopo l’allenamento per ripristinare la perdita di massa magra.

Certo, sono più comode delle proteine in polvere perché più comode e pratiche. Ma poiché sono ricche di glucidi e grassi (aggiunti per migliorare la consistenza e la sapidità) non aiutano le persone che vogliono dimagrire, a meno che non siano inserite in un articolato diario alimentare, studiato da un nutrizionista.

Dove possiamo comprare le migliori barrette proteiche? In internet ci sono molte offerte, consigliamo di rimanere sulle marche più conosciute e di preferire una produzione italiana. Altrimenti ci sono, in molte grandi città, negozi che vendono integratori, vitamine e sostituti del pasto con addetti alle vendite molto preparati e competenti.

Quindi ricordiamolo ancora una volta, dopo aver scelto le migliori barrette proteiche – quelle che più fanno al caso nostro – ricordiamoci che sono integratori, che non sono sostituti del pasto e che non fanno dimagrire perché contengono glucidi, grassi oltre ai 20/21 gr di proteine che devono contenere per legge per essere definite “barrette proteiche”.

Esiste la possibilità di preparare le barrette proteiche in casa. Ecco una ricetta semplice e genuina

11  datteri denocciolati

2 cucchiai di cacao in polvere

½ cucchiaino di vanillina

1 – 2 cucchiai di acqua naturale

1/3 tazza di semi crudi (zucca e semi di girasole

½  tazza di noce di cocco grattugiata non zuccherata

3 cucchiai di semi di canapa

¼ di tazza di farina di canapa (acquistabile in erboristeria o parafarmacia) sostituibile con fecola

Preparazione:

Tritiamo i semi con un robot da cucina aggiungendo la noce di cocco grattugiata, la farina di canapa, poi mescoliamo bene il tutto.

Riponiamo in una ciotola la granella così ottenuta e sempre con l’aiuto del robot frulliamo aggiungendo il cacao e la vaniglia fino a quando non risulterà un composto omogeneo
Aggiungiamo se necessario con un po’ d’acqua.

A questo punto mettiamo tutto insieme nel mixer (i datteri e i semi ) per ottenere un composto omogeneo che modelleremo su una teglia foderata con carta da forno.

Riponete in frigorifero per 1-2 ore per poi tagliare le barrette (10-12 circa). Le migliori  barrette proteiche così preparate si conservano  nella pellicola fuori dal frigo per 1/2 settimane.

Per ricevere una consulenza online gratuita dal nostro Endocrinologo – Nutrizionista, chiedi al nostro specialista  Test Alimentare

migliori barrette proteiche

migliori barrette proteiche

migliori barrette proteiche

migliori barrette proteiche

Like it? Share it!