Scroll to Top
Dieta Nutrizionista

La Dieta Veloce

La dieta veloce

Come orientarsi nel vasto panorama delle diete veloci? Ormai i regimi dimagranti sono tanti, ciascuno con precise caratteristiche, indicazioni e controindicazioni. Né va dimenticato che pure le esigenze di chi desidera dimagrire variano da soggetto a soggetto.

L’ideale, per chi si propone di perdere qualche chilo sarebbe quella di rivolgersi a un nutrizionista.

Test Alimentare

 

Per non farvi correre dei rischi se vi proponete di fare una dieta veloce, abbiamo deciso di presentarvi alcune diete veloci esposte in modo ragionato.

Le diete veloci che consigliamo presuppongono un ottimo stato di salute dell”utente” e che i chili da perdere non siano troppi: diciamo non oltre il 5 -7% del proprio peso.

Ci sono alimenti che fanno dimagrire? Non proprio.  Ma ci sono alimenti che combinati in una dieta veloce ma equilibrata possono aiutarci a mangiare meno e a trasformare il cibo in energia. Provengono soprattutto dal mondo vegetale e hanno tre proprietà utili in una dieta veloce.

Primo. Stimolano il metabolismo

Secondo. Aiutano il fegato (l’unico organo che può mutare qualsiasi alimento in grasso e qualsiasi grasso in energia)

Terzo. Hanno una maggiore capacità saziante.

Ecco un breve elenco di alimenti che andranno poi inseriti, meglio crudi, in una dieta veloce ma abbastanza equilibrata.

Carciofi: stimolano l’attività di fegato e reni. Contengono fibre sazianti. Carote. Hanno un’azione colagogo, ossia spremono la colecisti facendo entrare la bile nel’intestino, completando il processo di digestione dei grassi. Le carote crude sono un ottimo snack spezza fame. Cicoria e radicchio, sollecitano la secrezione della bile e aiutano il fegato a lavorare meglio. Fragole, mangiate lontano dai pasti e condite con limone agiscono con energia su fegato e reni, e tutto l’organismo ne beneficia. Sedano rapa. Viene prescritto crudo nelle diete dei grandi obesi e nelle insufficienze epatiche. Tarassaco che è considerato il miglior amico del fegato e contiene flavonoidi, sostanze antiossidanti, e un principio amaro che stimola la depurazione dell’organismo. La betulla, ottimo disintossicante, combatte la ritenzione idrica e la cellulite.

Una dieta veloce deve essere infatti efficace per perdere i pochi fastidiosi chiletti in più. Ma una dieta veloce deve essere molto di più di una banale restrizione calorica, deve incamminarci verso una depurazione del nostro corpo.  Il nostro corpo, grazie ad una dieta veloce, depurato dalle tossine e dai chili in più manterrà più a lungo il peso forma e le corrette abitudini.

Ora facciamo qualche esempio di dieta veloce:

Prima dieta veloce:

Volete perdere 2 kg in 3 giorni?

Ecco il menu:

mattina: tisana di tarassaco e betulla + una fetta di pane proteico

spuntino: 4/5 carote crude

pranzo: insalata di carciofi, cicoria, radicchio, sedano rapa, 2 uova sode

spuntino del pomeriggio: una dozzina di fragole

cena: 120 gr di pollo, oppure 180/200 gr di pesce, insalata come a pranzo e tisana di betulla.

In questa dieta veloce, la carne e il pesce vanno cotti senza grassi (meglio a vapore). Bisogna bere almeno 10 bicchieri di acqua ogni giorno. Olio: un cucchiaio a pasto. Si raccomanda l’uso di olio d’oliva.

Seconda dieta veloce 7 giorni:

Agisce in tempi brevissimi ma è un’ipocalorica classica, senza l’esclusione dei carboidrati. E’ importante seguire questa dieta veloce alla lettera senza sgarrare.

Colazione: una tazza di latte o yogurth scremato, un caffè, 40 gr di bresaola/ prosciutto crudo sgrassato

Pranzo: 50 gr di pasta integrale condita con un cucchiaino di olio, 20 gr di grana grattugiato, un insalata mista di verdure

Spuntino: frutti di bosco o fragole senza aggiunta di zuccheri

Cena: 150 gr di carne bianca o pesce, verdura mista come a pranzo, un piatto di minestrone di verdure senza legumi

Bere almeno un litro e mezzo di acqua, 2 tisane di tarassaco e betulla, consentito solo 2 cucchiai di olio al giorno. Ricordiamo inoltre che sarebbe utile affiancare a una dieta veloce un’attività fisica piacevole.

Senza iscriversi in palestra, con una camminata veloce (4,5-5 kmall’ora) bruciamo in un’ora circa 250/300 kcal.

Se corriamo a 8-10 km/h  per un’ora bruceremo circa 600/700 kcal.

Se si introducono meno calorie con il cibo e se consumiamo di più con l’attività fisica il corpo inizierà ad intaccare le proprie riserve di energia e quindi a bruciare il grasso più velocemente.

Quindi una dieta veloce è più efficace se associata all’attività fisica

Per ricevere una consulenza online gratuita dal nostro Endocrinologo – Nutrizionista, vai al Test Alimentare  Test Alimentare

 

dieta veloce

dieta veloce

 

Like it? Share it!