Scroll to Top
Andrologo Urologo

Farmaci per la disfunzione erettile

Farmaci per la disfunzione erettile

Prima di assumere farmaci per la disfunzione erettile è importante sottoporsi a visita specialistica.

Sarà quindi il medico che deciderà quale farmaco potrebbe aiutarti a superare i problemi di disfunzione erettile.

In questo articolo vediamo rapidamente quali sono quelli più comuni.

Sildenafil:

conosciuto con il nome commerciale di Viagra. E’ il farmaco per la cura del deficit erettile più contraffatto al mondo. Si calcola che tra i farmaci per la disfunzione erettile venduti online, cioè senza ricetta medica, solo il 10% contenga effettivamente il principio attivo.

Il Sildenafil rientra tra gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5. La fosfodiesterasi è un enzima che partecipa nel metabolismo dell’ossido nitrico. L’ossido nitrico ha un potentissimo effetto vasodilatatore. Per semplificare: il farmaco, come conseguenza ultima, favorisce la vasodilatazione e quindi l’erezione.

L’erezione però avviene solo in presenza di uno stimolo sessuale. In assenza di stimolo non si ha erezione.

Tadalafil:

conosciuto con il nome commerciale di Cialis. Esiste in commercio anche il generico, con un notevole risparmio di portafoglio. Anche questo è un inibitore della fosfodiesterasi di tipo 5. La differenza è che il principio attivo ha un’emivita più lunga. Intorno alle 35 ore, permettendo quindi un effetto più duraturo.

Vardenafil:

conosciuto con il nome commerciale di Levitra e Vivanza. Distribuito in compresse da 5, 10 o 20 mg. Anche questo, come i due precedenti, è un inibitore della fosfodiesterasi di tipo 5. Il meccanismo d’azione è quindi paragonabile ai precedenti.

L’assunzione di questi farmaci può provocare effetti indesiderati, sebbene non tutti li manifestino.

Gli effetti indesiderati si classificano in:

  • Molto comuni: se interessano più di 1 persona su 10;
  • Comuni: se interessano fino a 1 persona su 10;
  • Non comune: fino a 1 persona su 100;
  • Raro: fino a 1 persona su 1000;
  • Molto raro: fino a 1 persona su 10000.

Tra gli effetti indesiderati molto comuni: mal di testa.

Comuni: Naso chiuso, difficoltà di digestione, capogiro.

Non comune: sonnolenza, disturbi del sonno, congiuntivite, nausea, vomito, diarrea

Raro: ansia, svenimento, convulsioni, glaucoma, alterazioni della pressione sanguigna.

Molto raro: ematuria, emorragia dal pene.

Biofilm orali:

si tratta di farmaci somministrati per via bocca e che vengono assimilati in pochi secondi.

Il biofilm, a contatto con la saliva si scioglie e il principio attivo viene immediatamente assunto.

Il vantaggio rispetto ai farmaci per la disfunzione erettile tradizionali è che non passa né dallo stomaco né dal fegato. Questi organi infatti possono rendere inefficace una buona quantità del principio attivo e, di conseguenza, rendere il farmaco meno efficiente.

Non solo: a differenza degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 non è necessario pianificare il rapporto parecchio tempo prima.

Prostaglandina E1:

conosciuta con il nome farmaceutico di alprostadil. Si tratta di una prostaglandina con potenti attività vasodilatatorie. Come abbiamo visto in precedenti articoli, la dilatazione dei vasi sanguigni è alla base del meccanismo dell’erezione. Questo farmaco si presenta solitamente in forma di gel.

Viene applicato localmente pochi minuti prima del rapporto. E’ efficacie anche in quei soggetti con problemi circolatori penieni. L’erezione, contrariamente dall’assunzione di altri farmaci per la disfunzione erettile, avviene anche in assenza di stimoli sessuali.

Oltre al gel esiste la formulazione iniettabile, tramite siringa ipodermica, direttamente alla base del pene.

Questa agisce in un lasso temporale tra i 5 e i 20 minuti ed è in grado di produrre un’erezione in oltre l’80% dei pazienti soggetti ad impotenza.

Da questo punto di vista la soluzione iniettabile è quella più efficace. Gel o supposte “intra-uretrali” producono effetti in circa il 40% degli utilizzatori.

Onde d’urto:

Se la causa si inquadra nella tipologia organica, invece di pensare ad assumere farmaci per la disfunzione erettile, si può provare questa terapia. Le onde d’urto sono uno degli strumenti più usati per combattere i calcoli renali.

Nel caso di disfunzione erettile lieve o moderata, ha un tasso di successo del 70%. Ossia: 7 uomini su 10 che soffrono di impotenza, lieve o moderata, guariscono completamente con le onde d’urto.

Solitamente il paziente è sottoposto a 6 sedute.

Si stima che in Italia 1 milione di pazienti, il 30% del totale, potrebbe essere curato efficacemente con le onde d’urto. In caso di successo si direbbe addio, per sempre, all’assunzione di farmaci.


Soffri di disfunzione erettile? Ottieni una consulenza medica qualificata gratuita e anonima facendo il Test di Andrologia Test Andrologia


farmaci per la disfunzione erettile

 

Like it? Share it!