Scroll to Top
Ginecologo

Come ritardare il ciclo mestruale.

La metodologia

Nel caso in cui una donna si trovasse nella necessità di posticipare l’arrivo delle mestruazioni per impegni o vacanze, il metodo certamente più sicuro ed efficace è quello di assumere una terapia anticoncezionale ormonale tipo pillola o analoghi nel mese in questione, prolungando il periodo di assunzione di questo farmaco fino a 60-70 giorni totali (cioè 2 o 3 blister) senza interruzione, in modo di coprire il periodo richiesto.

Questo è generalmente privo di effetti collaterali e mantiene inalterata la sicurezza contraccettiva (ovviamente se si assume un preparato 24 + 4 , le 4 compresse bianche vanno saltate e si deve ricominciare subito con quelle colorate).

Se invece non si ha tempo sufficiente per seguire questa strada, si deve assumere un preparato ormonale contenente progesterone a partire dal 20° giorno del ciclo circa, fino alla data in cui è terminato il periodo di ritardo richiesto, fino a un massimo di 30 gg totali.

Questa terapia, che non ha ovviamente una funzione anticoncezionale, richiede però un parere ginecologico specifico in quanto, pur non essendo in sé pericolosa, può presentare delle controindicazioni.

Tutto questo se la donna ha cicli abbastanza regolari da 25 a 35 giorni, altrimenti i calcoli indicati rischiano di essere imprecisi.

 

Consulta Ginecologo Online
Like it? Share it!